Informativa cookies

  • Ho tanto tempo libero? Perché non impiegarlo per raccogliere la documentazione per il modello 730/2020?

    24 Marzo / di Francesca Giotto, Dichiarazioni fiscali

    E’ un momento molto strano quello che stiamo vivendo, quasi surreale.

    Molti di voi sono a casa, sicuramente forzatamente, ma con molto più tempo libero. Potrebbe essere quindi l’occasione per cominciare a preparare la documentazione da fornire al consulente per la predisposizione della dichiarazione modello 730/2020 redditi 2019.

    Premetto che a seguito del nuovo Decreto Coronavirus emanato dal Governo il 28 Febbraio 2020 sono state apportate delle modifiche al Calendario Fiscale 2020. Le novità riguardo le principali scadenze del Modello 730 2020 sui redditi 2019 sono le seguenti:

    • Scadenza 730/2020: il Decreto ha posticipato al 30 Settembre 2020 il termine di presentazione della Dichiarazione dei Redditi;
    • Disponibilità 730 precompilato online: slitta dal 15 Aprile al 5 Maggio 2020 la disponibilità del 730 precompilato 2020 e del Modello Redditi precompilato 2020.

    Ovviamente, di conseguenza, cambiano anche tutte le scadenze previste per la presentazione del 730 tramite i professionisti abilitati:

    • entro il 15 giugno per le dichiarazioni presentate dal contribuente entro il 31 maggio,
    • entro il 29 giugno per quelle presentate dal 1° al 20 giugno,
    • entro il 23 luglio per quelle presentate dal 21 giugno al 15 luglio,
    • entro il 15 settembre per quelle presentate dal 16 luglio al 31 agosto,
    • entro il 30 settembre per le dichiarazioni presentate dal contribuente dal 1° al 30 settembre.

    Attenzione che si modifica la normativa anche per i conguagli in busta paga che arriveranno dal primo mese successivo a quello in cui il sostituto ha ricevuto il prospetto di liquidazione, ovvero il risultato contabile della dichiarazione, del lavoratore dipendente e dal secondo mese successivo per i pensionati. (Di conseguenza se, ad esempio, presenterete allo studio tutta la documentazione in tempo perché lo stesso elabori ed invii la dichiarazione entro il 15 giugno, il conguaglio dovrebbe arrivare nella busta paga relativa al mese di giugno – o se pensionato in quella di luglio -. Il condizionale è però d’obbligo in questo periodo di incertezza generale.)

    Per vedere le novità del modello dichiarativo 730/2020 redditi 2019, clicca qui.

    Ricordo ovviamente che Giottostudio è a disposizione per la predisposizione e l’invio della dichiarazione.

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *