Informativa cookies

  • Contributi a fondo perduto per l’imprenditoria femminile

    16 Marzo / bandi e contributi, news

    La Regione del Veneto ha stanziato 3,2 milioni di euro per l’erogazione di contributi a fondo perduto alle donne imprenditrici e alle imprese a prevalente partecipazione femminile.

    Il bando è rivolto alle micro, piccole e medie imprese localizzate all’interno della Regione Veneto. Sono ammesse le imprese individuali e le società (anche di tipo cooperativo) i cui soci e organi di amministrazione sono costituiti per almeno due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il 51% di proprietà di donne.

    Le imprese dovranno possedere un’attività economica (codice ATECO primario o secondario) compreso nella lista ammessa dal bando.

    L’agevolazione erogata è sotto forma di contributo a fondo perduto (in regime “de minimis”) pari al 30% delle spese ammesse, con un investimento minimo ammesso pari ad euro 30.000 e un investimento massimo ammesso pari ad euro 170.000.

    Sono ammissibili i progetti di:
    – supporto all’avvio, insediamento e sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali
    – progetti di rinnovo e ampliamento dell’attività esistente.

    Le spese ammesse dal bando (che possono essere sostenute a partire dal 1° gennaio 2019 ed entro il termine perentorio del 9 dicembre 2019) sono:

    • Macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature, tutto nuovo di fabbrica (sono ammesse anche le spese di trasporto, installazione e impianti strettamente funzionali al ciclo produttivo)
    • Spese per arredi quali sedie, tavoli, scrivanie, armadi, scaffali e banconi (spesa max consentita €15.000)
    • Negozi mobili per attività di commercio in aree pubbliche, sono agevolabili mezzi di trasporto con relativo allestimento per il commercio ambulante
    • Mezzi di trasporto strettamente necessari all’attività svolta; ammessi autocarri del valore massimo pari a €20.000 (sono escluse le autovetture)
    • Impianti tecnici di servizio agli impianti produttivi; si intendono gli impianti strettamente necessari per il funzionamento di macchine o impianti nuovi
    • Acquisto di programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa. Sono comprese le spese per realizzazione di siti web (non sono ammessi costi per creazione pagine social media o gestione mailing list o similari). Spesa massima consentita €10.000.

    Il bando, a sportello, si aprirà alle ore 10.00 di mercoledì 10 aprile 2019 e si concluderà alle ore 18.00 di giovedì 18 aprile 2019. Le domande dovranno essere presentate, via PEC, alla Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi della Regione Veneto secondo il modello e le indicazioni pubblicate al seguente link:
    https://bandi.regione.veneto.it/Public/Dettaglio?idAtto=3360&fromPage=Elenco&high 

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *