Informativa cookies

  • CHIARIMENTI SULL’IMPOSTA DI BOLLO SU C/C, LIBRETTI DI RISPARMIO E TITOLI

    27 Dicembre / Senza categoria

    Con Circolare
    21 dicembre 2012 n. 48
    , l’Agenzia delle Entrate ha fornito
    chiarimenti sull’applicazione dell’imposta di bollo a seguito delle
    modifiche normative introdotte dal D.L. n. 98/2011 e D.L. n. 201/2011.
    Tra le precisazioni segnalate si evidenzia che:

    • per
      il pagamento dell’imposta di bollo annuale, il saldo negativo
      non concorre alla media
      degli altri conti ai fini del calcolo della
      soglia di esenzione;
    • l’imposta
      è dovuta quando la giacenza media è superiore a 5.000 euro. Il
      titolare persona fisica di un conto corrente o libretto di risparmio è
      tenuto al pagamento di un’imposta di 34,20 euro. Se invece il conto
      è intestato a soggetti diversi dalle persone fisiche l’imposta sale a 100
      euro. Sono esenti i conti intestati a persone disagiate con Isee inferiore
      a 7.500 euro e quelli riferiti a Onlus; 
    • l’imposta sulle comunicazioni
      relative a prodotti finanziari
      è pari allo 0,15% del valore di mercato di
      portafoglio, in mancanza del quale si considera il valore nominale o di
      rimborso, oppure il valore storico. Risultano esenti i buoni fruttiferi postali
      fino a 5.000 euro, i fondi pensione e quelli sanitari.
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *